Tradizionale Concerto “Happiness Before Xmas” di Max Maffia and the Empty Daybox a Dicembre, come ogni anno al Rodaviva di Cava De’ Tirreni.
Abbiamo suonato brani tratti dai nostri due dischi “Happiness is a tree” e “A better place” ed alcuni inediti che saranno presenti nel prossimo lavoro.

 

Due giorni per metabolizzare il concerto di sabato scorso a Palazzo Fruscione a Salerno nella serata finale della mostra di Marco Gallotta.
“La nostra dimensione”, esatto, questo mi viene da dire come unico commento al nostro concerto: “la nostra dimensione”. Un pubblico meraviglioso, attento, silenzioso nel contesto giusto, misurato.
Siete stati eccezionali ed eravate tanti. Speriamo di essere stati all’altezza e soprattutto di avervi fatto trascorrere bei momenti.
Noi siamo stati benissimo, siamo stati coccolati dall’organizzazione Tempi Moderni nel miglior modo possibile, e accolti da voi con grandissimo affetto. Avete riempito il nostro “daybox”, la nostra scatola di sopravvivenza, di tante belle cose.
Grazie infinite ancora a tutti, a voi Pubblico, a voi organizzatori, a Te Marco ed alle tue opere, ed infine ai miei talentuosi compagni di viaggio che ogni giorno mi sopportano e mi supportano affinché questo progetto resti sempre in volo in continua ricerca.
Max Maffia and the Empty Daybox

 

 

modovuoto

INGRESSO LIBERO

La formazione originaria del sognante CD d’esordio “Happiness is a tree” (Max Maffia, Valerio Valiante alle chitarre, Daniela Lunelli al violoncello ed Alex Taborri alle percussioni) si arricchisce ora delle sonorità del flauto traverso di Annamaria Conte e del basso acustico di Gino Ariano, che contribuiscono a reinterpretare alcuni pezzi dei primi due album aggiungendo nuove suggestioni musicali agli inediti.

Come afferma Giuliano Manzo in Frastuoni del 12.09.2015: “Se la formula non è nuova, musica acustica ambient da camera, il contenuto è lungi dall’essere scontato e le trame musicali delineano un percorso ricco di suggestioni con accenni a voli eterei ed ipnotici”. Sia nei nuovi che neivecchi brani, la musicalità di Max Maffia & the Empty Daybox resta minimalista, dolce e cullante, capace di accarezzare i sensi “come il rollio di una barca a vela” (Lucia Lamberti, pittrice). L’andamento dondolante e classicheggiante si accompagna però a ritmiche orientali ed arpeggi arabeggianti così come le sonorità scarne ed essenziali si aprono ad improvvisi movimenti di archi, in un sentiero sonoro di grande dolcezza che conduce ad una esperienza d’ascolto coinvolgente ed emozionante.

“Armonia. Equilibrio. Note fuori dal tempo per coccolare la mia anima”, così sintetizza Giulio Tedeschi (Toast Records) il suo viaggio nella musica di Max Maffia & the Empty Daybox.

Martedì 26 Gennaio ore 21.00 @ Modo – Salerno

 

Ne parla “La Città” di Salerno a questo link